ACLI. Cives, La comunità alla ricerca di coesione.

ACLI. Cives, La comunità alla ricerca di coesione.

302

CIVES MASTELLA 01Si è tenuto il 9 marzo 2017 il decimo incontro della X edizione di “Cives”, laboratorio di formazione al bene comune, il quali si tiene presso il Centro di Cultura “Raffaele Calabrìa”, in piazza Orsini.
Erano presenti all’incontro il Sindaco di Benevento, Clemente Mastella, il Presidente regionale delle Acli di Benevento, Filiberto Parente e il direttore dei Beni Culturali della Diocesi di Benevento, don Mario Iadanza, i quali hanno relazionato sul tema dell’incontro “Comunità alla ricerca di coesione”.
Il Sindaco Mastella ha evidenziato l’impegno della città nell’ambito dell’immigrazione e quindi dell’ospitalità.  Il primo cittadino ha parlato di una solidarietà debilitata: “Noto difficoltà sul piano sociale.
Ci sono ceti di società esclusi ma le istituzioni da sole non ce la possono fare”.
Anche don Iadanza ha insistito sullo stesso argomento, che ha definito ipocrisia ciò che si pensa sui migranti: “Trovo permeata di un’assoluta ipocrisia il pensiero collettivo su di loro”.
Inoltre, ha posto l’accento sul sistema economico, “fondato su sfruttamento e esclusione. È necessario che le comunità si rendano consapevoli, per riappropriarsi del proprio ruolo soggettivo. Benevento, continua Iadanza è una città che è destinata alla morte senza collegamenti infrastrutturali”.
Infine, Filiberto Parente ha ripreso il tema dei migranti ricordando che nella provincia sannita ce ne sono oramai 7.000: “Occorre una politica forte. Questo è un territorio fragile, distante dalle problematiche che esistono. Poi ha aggiunto: “In alcune realtà è proprio difficile creare una coesione sociale. Ma il mondo è cambiato, la diversità oggi è la nostra ricchezza. Mettiamoci noi in gioco e creiamo la territorialità che occorre”.