ACLI. Pellegrinaggio a Lourdes “La gioia della missione a 70 anni dalla...

ACLI. Pellegrinaggio a Lourdes “La gioia della missione a 70 anni dalla nascita delle ACLI”

737

lourdes_2009_santuarioLe Acli di Benevento, in collaborazione con la Fap (Federazione Anziani e Pensionati) e il Circolo Acli di Torrecuso (BN), organizzano dal 16 al 22 Luglio 2015 un pellegrinaggio a Lourdes, dal titolo “La gioia della missione per il 70° anniversario delle Acli”,  con la presenza di Padre Albino D’Oro, con Michele Rapuano della presidenza provinciale FAP e del Presidente Provinciale ACLI Filiberto Parente.

“Cristiani” e “lavoratori” sono i tratti distintivi delle Acli – ha affermato Filiberto Parente – e la dimensione popolare determinano il modo di intendere e di riattualizzare la storica triplice fedeltà delle Acli ai lavoratori, alla democrazia, alla Chiesa a sett’anni dalla nascita delle ACLI. Intendiamo camminare verso Lourdes e affidarci a “Maria Immacolata” per continuare ad essere una presenza evangelizzatrice nel mondo del lavoro e nella società, pronti ad affrontare le nuove sfide che i cambiamenti impongono. Siamo impegnati a promuovere una nuova cultura del lavoro – conclude Parente –  per un lavoro dignitoso che garantisce un futuro per la propria famiglia e per i propri figli. La sofferenza del popolo delle Acli, che ben riflette quello della nazione, prostrata, in particolare nel Mezzogiorno d’Italia ha bisogno  di un’azione rivitalizzante che solo Lourdes può dare a ciascun Credente,

Il pellegrinaggio rappresenterà – ha dichiarato Michelino Rapauano – per ognuno dei partecipanti un’occasione per poter vivere con intensità alcuni giorni interamente dedicati alla spiritualità mariana, prendendo parte a tutte le cerimonie: dalla visita della Grotta di Massabielle alla Fiaccolata, alla Santa Messa Internazionale, alla Processione Eucaristica, al Bagno nelle Acque Miracolose, alla Via Crucis e a tutte le attività di gruppo con il Santo Rosario, le Sante Messe e la visita guidata dei santuari sui passi di Bernadette.

Sarà, dunque, un’esperienza unica – conclude Rapuano – per riscoprire la bellezza della fede, grazie alla presenza di padre Albino D’Oro che ci accompagna in questo pellegrinaggio nei luoghi che testimoniano la storia delle apparizioni mariane alla piccola Bernadette, la vita di quest’umile pastorella i miracoli riconosciuti dalla chiesa e le storie di tanti fedeli che ogni anno affollano il Santuario.