CAF ACLI. Bonus Mamma, dal 4 maggio via libera alle domande

CAF ACLI. Bonus Mamma, dal 4 maggio via libera alle domande

298

Bonus-Mamma-Domani.jpg 2017Dal 4 maggio 2017 sono aperte le domande per il “bonus mamma” da 800€. Il bonus può essere richiesto dalle mamme di bambini nati o adottati a partire dal a partire dal 1° gennaio 2017,  e dalle donne in gravidanza, ma solo al termine del settimo mese.
Anche le mamme e neomamme extracomunitarie potranno richiedere il bonus, purché siano in Italia da almeno cinque anni; le cittadine non comunitarie in possesso dello status di rifugiato politico sono equiparate alle cittadine italiane. Altri requisiti per le mamme extracomunitarie sono: possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, o carta di soggiorno per familiari di cittadini UE.

Alla domanda va allegata la seguente documentazione: la certificazione medica per le mamme in attesa; l’autocertificazione della data del parto e le generalità del bambino, se il bimbo è già nato; per i casi di affido e adozione, invece, è necessario indicare il numero di provvedimento del tribunale. Il bonus viene concesso in un’unica soluzione, quindi a prescindere dai figli nati o adottati/affidati contestualmente.

Le mamme e neomamme dovranno presentare la domanda all’INPS per via telematica: collegandosi al sito se si è in possesso di pin, o contattando il Contact Center al numero verde 803.164 gratuito da rete fissa, numero 06 164.164 da cellulare (con tariffazione a carico), oppure è possibile rivolgersi al Patronato. Il bonus verrà erogato dall’INPS in base alle modalità scelte: bonifico domiciliato, accredito su conto corrente bancario o postale, libretto postale o carta prepagata con IBAN (il mezzo di pagamento prescelto deve essere intestato al richiedente).