UNASP ACLI. Parte da San Salvatore Telesino il tour estivo di “Miriam...

UNASP ACLI. Parte da San Salvatore Telesino il tour estivo di “Miriam e Josef – La storia d’amore della Natività” della Progetto Musica AcliArteSannio di Airola e della Bershit Teatro

597

attori e orchestra Miriam e Josef 2Venerdì 10 Giugno prossimo prende il via il tour della Wind Orchestra Samnium dell’accademia Progetto Musica AcliArteSannio di Airola con il racconto musicale “Miriam e Josef – La storia d’amore della Natività”, il progetto culturale nato da un’idea dell’attore e regista Angelo Maiello e allestito in collaborazione con l’accademia Progetto Musica AcliArteSannio di Airola.

Dopo il forte successo di pubblico riscontrato nelle tappe di Mugnano, Sant’Antonio Abate, Airola, San Tommaso di Sant’Agata de’ Goti e Sorrento per la tournèe invernale iniziata il 19 Dicembre scorso e conclusasi il 21 Febbraio, lo spettacolo andrà in scena a San Salvatore Telesino a partire dalle ore 20.30 presso la piazza principale. In caso di pioggia l’evento si svolgerà presso la chiesa di Sant’Andrea Apostolo.

L’ensemble di fiati, formata da 20 musicisti e diretta dal M°Carmine Ruggiero, accompagnerà con brani arrangiati dal maestro concertatore Pasquale Lanni gli attori protagonisti, Eleonora Fardella che interpreterà Maria e Angelo Maiello che vestirà i panni di Giuseppe, nella narrazione in chiave umanistica della Natività.

Il racconto musicale, liberamente tratto dai racconti di Erri De Luca, David Maria Turoldo e Arturo Aiello, vuole riproporre, per la regia di Angelo Maiello, l’evento che ha segnato la storia dell’umanità ripercorrendo le emozioni e i sentimenti tipicamente terreni dei genitori di Gesù e leggendo nelle più solenni trame della Divinità anche l’umana semplicità di due anime che provano a volersi bene e che vivono una storia d’amore nelle pieghe di un’anonima e comune quotidianità.

Per questo il contesto scenografico in cui si muoveranno gli attori e i 20 musicisti della Wind Orchestra Samnium diretti dal M°Carmine Ruggiero sarà volutamente povero di oggetti e ricco di atmosfere musicali eseguite dal vivo.

La serata, che sarà introdotta dalla giornalista Angelamaria Diodato, si concluderà con l’esecuzione da parte della Wind Orchestra Samnium dell’Halleluja di Haendel, del Valzer n.2 di Shostakovich e del Magnificat di Frisina, adattati all’organico dal M° Pasquale Lanni.