20° Progetto Musica, “Chi è di scena stasera?”: sabato il teatro di Massimo Andrei aprirà la rassegna “Monologhi e Corti Teatrali”

177

Sarà Massimo Andrei, attore, autore e regista, ad aprire, sabato 23 febbraio 2019, la rassegna “Monologhi e Corti Teatrali” inserita nell’ambito di “Chi è di scena stasera?”, il format di teatro, cinema e musica ideato e promosso, in occasione del Ventennale dalla sua fondazione dall’Accademia Progetto Musica AcliArteSpettacolo Sannio in collaborazione con la Bershit Teatro.

L’evento si svolgerà in due turni, alle ore 19 e alle ore 21, presso la Sala  “Massaro-Napolitano” in via Ferace, 27 ad Airola.

Andrei porterà in scena lo spettacolo dal titolo “Fiabesca – Cunti cantati e Canti cuntati”, con l’accompagnamento della voce e della fisarmonica di Eduarda Iscaro.

Quello di Andrei sarà un percorso di racconti tra il comico e il fantastico, cunti antichi e leggende metropolitane nate o ambientate nel sottosuolo. Si tratta di fiabe che nascono con lo scopo di far rivivere sulla scena teatrale personaggi fantastici e sorprendenti attraverso una recitazione sanguigna e travolgente.

Attraverso una sapiente messa in scena, lo spettatore è preso per mano e travolto in un modo incantato, lì dove le note di una fisarmonica si mescolano alle parole fiabesche dell’autore/attore che liberano dal reale per consentire di sognare.

Intanto c’è stata già un’ottima adesione alla nuova iniziativa dell’accademia Progetto Musica AcliArteSpettacolo Sannio con il sold out degli abbonamenti.

Sono disponibili, inoltre, ancora biglietti per singoli spettacoli che saranno prenotabili e acquistabili rivolgendosi ai numeri: 347 9429543; 0823 712965; 347 7744557.

Massimo Andrei: Originario di Napoli, vanta la collaborazione con la compagnia teatrale di Vincenzo Salemme e la partecipazione sul grande schermo in “Amore a prima vista” e “Volesse il Cielo!”.

Ha rivestito ruoli da protagonista nella drammaturgia contemporanea sotto la direzione di Pier Paolo Sepe in “Mamma, tragedie minimali” di Annibale Ruccello, “Uscita di Emergenza” di Manlio Santanelli e “Chi ha ucciso Sara?” di Andrej Longo, con il quale ha vinto il 1° Premio del Concorso per Monodrammi Montecastello di Vibio (PG).

Nel 1998 è stato nel cast di  “Per Tutto il Tempo Che Ci Resta”. Ha scritto e diretto “Mater Natura” (2005); vincitore del 1° premio nella Settimana della Critica nella 62° Mostra del Cinema di Venezia.

La sua formazione teatrale è iniziata con gli assistenti di Peter Brook a Parigi e con il mimo Michele Monetta, passando agli studi drammatici presso l’Atelier International de l’Acteur di Parigi, laureandosi in Storia del teatro nel 1997, seguendo seminari di impostazione vocale e danza in Italia e all’estero. Nel 1994 è approdato alla Nuova Drammaturgia Napoletana dopo aver avuto, da giovanissimo, esperienza teatrale sotto la direzione dei registi Giancarlo Cobelli, Antonio Calenda, Livio Galassi, Pierpaolo Sepe e dagli attori Ernesto Calindri, Rino Marcelli e Carlo Giuffrè.