CAF Acli: Superbonus 110%, il condomino incapiente può beneficiarne?

502

D: Sono proprietario dell’abitazione in cui vivo in condominio e non posseggo altri redditi. Il condominio deve eseguire dei lavori che danno diritto al Superbonus 110%. Essendo io incapiente, posso optare per la cessione del credito all’impresa sulla parte che mi spetta?

R: Sì è possibile. Se il contribuente dispone soltanto del reddito dell’unità immobiliare, ed è quindi incapiente, può beneficiare del Superbonus 110% esercitando l’opzione per la cessione del credito – di importo corrispondente alla detrazione spettante – o per il cosiddetto sconto in fattura. Ricordiamo che a tal riguardo, ai fini dell’opzione, sia essa cessione o sconto, servirà comunque trasmettere per via telematica all’Agenzia delle Entrate un’apposita comunicazione di rinuncia al Superbonus, corredata dal visto di conformità attestante il diritto alla detrazione, che poi ovviamente verrà ceduta.
Quest’ultimo adempimento può essere compiuto rivolgendosi a una delle nostre sedi territoriali CAF ACLI, che dunque provvederanno a rilasciare il visto e trasmettere la suddetta comunicazione di rinuncia.