“Pace, Lavoro e Dignità”: l’impegno delle Acli per il 25 Aprile e Primo Maggio

422

“Pace, Lavoro e Dignità”: è con questo slogan che le Acli annunciano il loro impegno per le ricorrenze del 25 Aprile e Primo Maggio. A Benevento le federazioni provinciale e regionale anche quest’anno aderiscono al corteo organizzato dall’Anpi e in programma nella mattinata di domani lungo corso Garibaldi per ribadire ancora una volta: mai più fascismi!
“Lo faremo come sempre promuovendo i valori della Resistenza, declinati ai giorni nostri, nel ricordo dell’ultimo partigiano sannita Giuseppe “Caramba” Crocco e del professore di Altamura Tommaso Fiore, che giocò un ruolo fondamentale per la liberazione del Mezzogiorno dal nazifascimo. Con le associazioni di Terzo Settore non ci stancheremo mai di tramandare alle nuove generazioni i principi di democrazia, pace e giustizia, capisaldi della nostra società, al fine di rinsaldare e fortificare gli ideali dei partigiani che hanno dato la loro vita per il bene del Paese”: così il presidente Acli Campania, Filiberto Parente.
“Un importante nesso culturale e civico è quello che le Acli mettono a sistema per commemorare sia il 25 Aprile che il Primo Maggio, ponendo le basi su lavoro e dignità. I piani nazionali stanno lavorando a un importante programma per celebrare la festa dei lavoratori nel segno di San Giuseppe, cui le Acli sono molto legate, colui che rappresenta l’esempio di virtù civiche da ereditare” dichiara la presidente provinciale, Maria Giovanna Pagliarulo.