Violenza sulle donne, agire sul maltrattante: le Acli portavoce di un nuovo approccio. Il convegno a Palazzo Paolo V

208

La violenza sulle donne al centro del convegno in programma martedì 19 dicembre, alle ore 17, a Palazzo Paolo V: l’appuntamento è organizzato dalle Acli provinciali di Benevento in collaborazione con il Comune di Benevento, Cesvolab – Csv Irpinia Sannio Ets, cooperativa sociale Nuovi Incontri, cooperativa sociale Giada Onlus e associazione Simposio.

L’incontro prevede i saluti istituzionali del sindaco della città, Clemente Mastella, del presidente Cesvolab, Raffaele Amore, dell’assessore alle Politiche Sociali, Carmen Coppola, e del presidente regionale Acli Campania, Filiberto Parente. Interventi a cura di Fabio Martino, psicologo del progetto “Zeus”, che relazionerà circa il lavoro con gli uomini maltrattanti in un’ottica di protezione della donna; Maria Fanzo, referente rete antiviolenza della cooperativa sociale Nuovi Incontri, tratterà le diverse facce della violenza contro le donne e come combatterla; Antonio Di Pinto, presidente cooperativa sociale Giada, si concentrerà invece sul fenomeno “dalla tratta al sommerso”. Conclusioni affidate a Maria Giovanna Pagliarulo, presidente provinciale Acli Benevento.

“Durante l’incontro sarà analizzata la piaga della violenza sulle donne a 360 gradi grazie alla sinergia messa in atto tra tutti gli enti chiamati in causa. Le Acli si fanno portavoce di un nuovo approccio che, attraverso il protocollo Zeus stipulato con la Questura e l’associazione ‘A voce alta’, punta a completare il cerchio agendo e trattando sugli uomini artefici di maltrattamenti e atti violenti. Progetto che trova riscontro in Italia soltanto a Salerno e Firenze e che abbiamo voluto fortemente introdurre anche sul nostro territorio. A tal fine ringrazio l’instancabile presidente regionale Filiberto Parente per la sensibilità e l’operatività mostrata quotidianamente ai fini dell’attuazione di iniziative volte esclusivamente al benessere e alla tutela delle donne”.