Acli: il presidente nazionale del CTA Matteo Altavilla in visita a Pietrelcina

36
Il presidente nazionale del Centro Turistico Acli, Matteo Altavilla, ha visitato nella mattinata di ieri, mercoledì 14 settembre, i luoghi cari a San Pio, ospite del sindaco di Pietrelcina, Salvatore Mazzone. La delegazione, composta dal presidente regionale delle Acli Campania, Filiberto Parente, dal presidente provinciale del CTA Benevento Sannio, Michelino Rapuano, dal delegato nazionale allo sviluppo del turismo sociale del CTA, Luigi Salvati, e dal presidente di Risorsa Mezzogiorno, Pasquale Orlando, è stata ricevuta presso la casa comunale dov’è stato imbastito un proficuo confronto con il primo cittadino, votato alla promozione del territorio e delle sue peculiarità attraverso un turismo che sappia fare rete tra i Comuni.
Il sindaco Mazzone ha sottolineato l’importanza di mettere in vetrina le bellezze di Pietrelcina, “una culla rimasta intatta nel tempo e che trasuda spiritualità”, ponendo all’attenzione dei presenti i numerosi eventi che hanno portato alla ribalta nazionale il borgo dov’è nato e si è formato Padre Pio. Senza, però, una strategia condivisa e infrastrutture adeguate, diventa difficile avere una ricaduta positiva anche sui centri limitrofi. “Bisogna mettere da parte i campanilismi e fare rete” l’auspicio di Mazzone, il quale ha ricordato l’iniziativa del treno storico che ha unito i luoghi sacri di Pietrelcina e Assisi così come il messaggio lanciato con il Cammino di Riconciliazione e Pace da Benevento a Pietrelcina, organizzato in sinergia con la sede provinciale delle Acli.
Altavilla, nell’esprimere tutto il suo entusiasmo per la visita, ha rilanciato la necessità dell’istituzione di un Ministero interamente dedicato al turismo, al fine di avere una linea guida nazionale che metta in connessione le piccole realtà, ricche di storia e di cultura, del Paese. “L’offerta turistica prevede mesi di programmazione e il covid ha insegnato a rivalutare il turismo lento e sostenibile delle aree interne”. Soddisfatto il presidente regionale delle Acli campane, Filiberto Parente, che ha riproposto la volontà di concertare azioni volte a tipicizzare il brand dei prodotti locali aiutando a diffondere la conoscenza dei territori a livello nazionale. “Pensiamo, magari, all’organizzazione del Consiglio nazionale del CTA proprio qui, un ulteriore modo per raccontare l’esperienza di San Pio e fare di Pietrelcina la Assisi del Sud”. Il sindaco Mazzone, al termine del cordiale incontro, ha voluto omaggiare tutti i presenti con un libro che racconta la storia del borgo legata al Santo con le stimmate.