PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE – BANDO 2017

PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE – BANDO 2017

37

MUOVITI! MUOVITI!

Con questo progetto si vuole raggiungere la formazione di un percorso ben strutturato, per la partecipazione, all’interno della propria situazione di appartenenza, di tutte le fasce di età, alla pratica sportiva; favorendo prevalentemente tutte le fasce di popolazione più deboli e soggette all’abbandono sportivo, usufruendo di apposite attività strutturate per una maggiore mobilità extraterritoriale. Obiettivo generale del progetto è quello da una parte aumentare il livello di integrazione delle categorie più deboli nel tessuto sociale di origine, abolendo “sportivamente” le pratiche di abbandono e di marginalizzazione e, dall’altra, favorire la mobilità di queste persone creando attività strutturate extraterritoriali.

AZIONE 1– Strutturare degli strumenti utili-necessari per rilevare le attese delle persone che vivono fenomeni di marginalità sociale

AZIONE 2– Creare e/o potenziare una rete di associazioni del settore sportivo e dell’integrazione tramite lo sport

AZIONE 3– Strutturare i punti informativi

AZIONE 4– Coordinare l’attività sportiva sul territorio Nazionale

AZIONE 5– Strutturare un processo di valutazione e monitoraggio

 

NON CHIAMIAMOLI ANZIANI

Il progetto intende rispondere al bisogno rilevato e realizzare piani di sostegno alla realizzazione della vita quotidiana degli anziani, mediante programmi d’intervento diretti alla prevenzione, atta a guidare un invecchiamento sano e attivo, e quello del sostegno alle famiglie, tramite interventi “di sollievo”, ovvero l’assistenza ad attività quotidiane; gli anziani over 65 autosufficienti o con insufficienza lieve sono il target del progetto. “Non chiamiamoli anziani” è un progetto focalizzato sul valore della persona, che anche se anziana, rappresenta un’importante risorsa umana, di sapere, di esperienze, su cui bisogna agire affinché venga valorizzata e “adattata” ad una società dinamica e in continua evoluzione.

AZIONE 1– Promuovere servizi di sollievo alla persona e alla famiglia

AZIONE 2 – Incentivare la partecipazione attiva

AZIONE 3 – Favorire la promozione e la partecipazione a iniziative di socializzazione

 

SI’ ALL’INVECCHIAMENTO ATTIVO

Tale progetto vuole proporre attività e servizi che portino la persona anziana a sentirsi un cittadino utile e attivo nella società di appartenenza intervenendo sulle condizioni sociali della persona e coinvolgendolo in attività di aggregazione e socializzazione. I destinatari delle azioni previste dal progetto sono anziani over 65 autosufficienti o con lieve non autosufficienza; l’intervento non sarà limitato solo agli anziani che già manifestano uno stato di isolamento, ma coinvolgerà anche gli anziani che solitamente partecipano alla vita sociale della loro comunità. L’obiettivo generale del progetto è migliorare la condizione e la qualità di vita degli anziani intervenendo sia sullo stato fisico che sullo stato mentale.

 AZIONE 1– Rafforzamento conoscenze abilità tecniche per l’esercizio mentale

AZIONE 2 Rafforzamento abilità fisiche

 

SIAMO TUTTI UGUALI

La progettazione è partita da un’analisi desk, finalizzata a comprendere l’ambito del progetto e fotografare la situazione demografica delle province prescelte; a seguire, attraverso un’analisi del contesto, è possibile riflettere su temi e variabili che caratterizzano il mondo dell’immigrazione. Il secondo step, è l’analisi sul campo che permette di sperimentare e toccare con mano le criticità di un ambito così delicato, ma, al contempo, le opportunità che gli immigrati possono rappresentare per i nostri territori. Il target del progetto è rappresentato dai cittadini immigrati nei territori delle province coinvolte che risultino in una situazione di bisogno rispetto all’area delle competenze linguistiche e del miglioramento della propria condizione di inclusione sociale. Obiettivo generale del progetto è favorire il processo di integrazione sociale dei cittadini di origine straniera, attraverso l’insegnamento della lingua italiana e la condivisione della cultura civica nazionale.

AZIONE 1– Percorsi di formazione e di educazione non formale per gli stranieri

AZIONE 2– Campagna di informazione e sensibilizzazione sulla condizione dei migranti